Giuseppe Sassi nasce a Varese nel 1942.

Dipinge da alcuni decenni secondo uno stile assolutamente personale, per forme e colori, che gli hanno consentito di passare dal genere pittorico figurativo, all'informale, poi all'astratto, quindi all'impressionismo e infine al post-impressionismo.

La sua personale tecnica, così abilmente e lungamente affinata, gli ha consentito di fare uso sapiente di una pitttura che regala emozioni intense, poiché le scelte dei più diversificati soggetti hanno risposto alla sua passione per l'amore e la bellezza, più spesso intesa come evento pittorico sorprendente.

In ogni sua opera vi è studio critico della luce e del colore, estremamente attento ed acutamente indagato, oltre che gioiosamente prima intuito. I suoi quadri risultano, alla fine, frutto di profonda riflessione come risposta a stimoli contemplativi e studi introspettivi. Ad esempio nei suoi lavori figurativi spiccano le forme pure, i cieli tersi ed azzurri, i colori cristallini e nitidi, i contorni di una natura sapientemente immortalata nella sua bellezza talora semplice e nel contempo austera.

Tutto il percorso dell'artista è sotteso da poesia che alimenta l'anima con le meraviglie di certi silenzi a forte impronta emotiva, nel quieto raccoglimento di un sorprendente uso del colore, frutto non solo di grande abilità tecnica ed esperienza, ma anche di prorompente interiore maestria e sua personalissima predisposizione.

pdf Curriculum in versione PDF